Partnership con Factanza

Nasce MAG, il job empowering program settimanale che forma e scorta la generazione Z e chiunque voglia stare al passo lungo i sentieri tortuosi del mondo del lavoro che cambia.

alleanza

L'alleanza di superpoteri

Dall’energia visionaria di HACKING TALENTS e FACTANZA, due startup dalla leadership femminile dirompente nel campo delle risorse umane e dell’informazione, nasce MAG, il weekly training energizzante per promuovere l’evoluzione personale, la consapevolezza professionale e la valorizzazione del talento in un mondo del lavoro in continua trasformazione. Un percorso settimanale tra informazione e formazione, con un toolkit di esercizi e istruzioni per l’uso per chi oggi si affaccia o desidera riposizionarsi nel mercato del lavoro.

La certezza che non esiste evoluzione senza formazione e istruzione; la volontà di offrire a tutti strumenti semplici e inclusivi per leggere la realtà e promuovere la comprensione critica dei cambiamenti; la costante tensione a valorizzare i talenti e allinearli ai principi che ci ispirano; la capacità di sostenere le persone nella ricerca del loro posto nel mondo attraverso una comunicazione chiara e strategie “gentili”: ha origine da questa straordinaria convergenza di valori e da solide competenze la partnership tra Factanza, la media factory italiana più seguita sui social, nata dallo sguardo innovativo sul mondo delle news di due professioniste poco più che ventenni, e Hacking Talents, piattaforma ispirazionale creata da tre donne under 31, fondata sulla spinta all’ evoluzione professionale e specializzata nella valorizzazione delle risorse umane.

affinità

Affinità elettive al lavoro

Due dream team che credono nella cooperazione e condividono una visione avanzata e inclusiva, cinque giovani professioniste che si sono reciprocamente scelte, stringendo una potente alleanza e mettendo a fattor comune i rispettivi superpoteri: provate a potenziare la competenza dimostrata da Factanza nel ridurre l’asimmetria informativa sui social, nel fare buon uso delle news come strumento di crescita generazionale, con lo straordinario booster della rivoluzione inclusiva e sostenibile delle risorse umane promossa da Hacking Talents... Il risultato esplosivo è MAG, percorso d’orientamento e formazione settimanale in pillole che parla in particolare alla Generazione Z, studenti, neolaureati e neoassunti, ma
si rivolge anche a tutti quelli che su tali temi costantemente s’interrogano e sentono il bisogno di (ri)sintonizzarsi col nuovo panorama delle professioni, (ri)valorizzando i propri skill.

empowerment

Un trainer virtuale per l’empowerment sul lavoro

⇨ Sai tenere a bada la sindrome dell’impostore?
⇨ Sei in grado di confrontarti col tuo capo guardandolo in faccia?
⇨ Sai gestire la tendenza a procrastinare?
⇨ Come riconosci un clima tossico in azienda?
⇨ Esiste una carriera “giusta”?
⇨ Cosa ti spinge a ricercare ancora il posto fisso?

MAG è l’appuntamento settimanale che ogni lunedì arriva a darti la carica, come il primo caffè del mattino, e per tutta la settimana ti accompagna, mettendoti alla prova con sfide e sviluppi continui:
attraverso l’analisi di una serie di macro temi, ti aiuta a rispondere a queste e altre domande con una miscela energizzante di informazioni, approfondimenti ed esercizi finalizzati a sviluppare autoefficacia, soft skill e intelligenza emotiva; a gestire l’ansia e lo stress; a ribaltare bias e condizionamenti legati al lavoro che scoraggiano e demotivano. MAG è il trainer virtuale che ti guida a piccoli passi verso la crescita
personale, aiutandoti a ricostruire un mindset positivo di abitudini e pensieri, a elaborare una visione chiara, scenari e obiettivi concreti e lungimiranti.

empowerment

Perché (tra gli altri) la Gen Z?

Sono i più numerosi e i più sfuggenti, ci dicono i dati: i ragazzi della generazione Z rappresentano quasi un terzo della popolazione del pianeta. Natural born digital, sono i protagonisti assoluti
dell’accelerazione tecnologica. Cresciuti nell’era delle crisi economiche e climatiche, hanno fatto il loro ingresso nell’età adulta confrontandosi prima con la pandemia e ora con la minaccia di un nuovo conflitto mondiale. L’incertezza è il loro habitat; la fragilità psicologica il tallone d’Achille, evidenziato da tante ricerche; la sensibilità verso i temi dell’inclusività e della sostenibilità un asset imprescindibile.
Da qui scaturisce la straordinaria urgenza della Z Gen di lasciare il segno, di imporre strategie e percorsi di carriera dirompenti rispetto al passato, ma anche la difficoltà di confrontarsi con sistemi e strutture che li hanno preceduti. A caratterizzarli è infatti una sorta d’indisponibilità ai compromessi: trovare ambienti di lavoro allineati ai propri valori, contesti che li mettano in gioco e consentano un sano equilibrio tra professione e vita privata è per loro una necessità inderogabile.

empowerment

Colmare il gap

Queste e altre ragioni fanno di loro, e dei vicini millennial, la scarica che innesca il fenomeno della Great Resignation, uno tsunami di dimissioni volontarie che sta costringendo l’intero sistema a ripensarsi. Le loro scelte, motivate da spinte valoriali e non economiche, sottolineano molti report, hanno imposto al mondo imprenditoriale un costo altissimo, in termini di risorse umane perdute.
Fiumi di ricerche mirano a intercettarne valori e disagi. Pochi però hanno provato fin qui a colmare il gap tra i loro bisogni e i rigidi assetti aziendali, la distanza tra formazione e lavoro, rivolgendosi direttamente a loro. Offrendo, come ora si propone di fare MAG, percorsi e strumenti per orientarsi e affermarsi in quel mondo senza tradire valori o svilire talenti. E strategie per ribaltare il sistema, se serve, imponendo modelli e pratiche migliori.

«Crediamo nel ruolo dell'istruzione per creare innovazione», sostengono le fondatrici di Hacking Talents. «Purtroppo però, abbiamo notato un blocco: una volta completati gli studi, i giovani tendono a seguire un percorso professionale spesso idealizzato.
Abbandonano ciò che amano fare, interrompono il naturale flow che permette a ogni individuo di trovare l’equilibrio tra la vita e il lavoro, che gioca ormai un ruolo cruciale nel plasmare le attese di felicità. Ecco perché imparare ad ascoltarsi e seguire il proprio cuore può aiutare nella definizione di un path professionale. Con l'obiettivo di supportare questa convergenza, abbiamo realizzato MAG».

social media

Dove, come e quando?

Al percorso di MAG si accede attraverso i social: a partire dal 14 aprile, i profili di Hacking Talents e Factanza riporteranno un link che rimanda i potenziali candidati verso una landing page dedicata. Da lì, una volta sottoscritto l’abbonamento al prezzo di 5,90 euro al mese o 59 euro l’anno, chiunque avrà la possibilità di usufruire dei contributi informativi e di seguire il mind training di MAG, con stimoli e sollecitazioni che li scorteranno per tutta la settimana.

partner

Cos’è Factanza?

Factanza è la media company fondata da Bianca Arrighini e Livia Viganò che si occupa di avvicinare le nuove generazioni al mondo dell’informazione attraverso i social. Parla quotidianamente sui suoi canali di attualità e di tutte le tematiche rilevanti per i giovani nel mondo di oggi: sostenibilità, salute mentale, inclusione, diversità... «La nostra missione è quella di rendere i giovani più consapevoli di cosa succede nel mondo e di cosa possono fare per generare un impatto positivo sulla realtà in cui viviamo» dicono le due founder. «Questo cambiamento deve passare anche dal mondo del lavoro, che per le nuove generazioni appare come un universo distante e spesso ostile. Per cambiare certe dinamiche crediamo che anche l’informazione abbia un ruolo fondamentale.»